mercoledì 24 dicembre 2008

Buoni?

Sono davvero buoni i buoni? Il piccolo borghese quando non sa che regalare si reca in libreria o in un negozio di dischi e chiede l'emissione di un buono: sarà il destinatario del voucher a scegliere come spenderlo, a seconda dei propri gusti musicali o letterari. Ottimo strumento perché efficiente ma che presenta qualche problema: di fatto non fa che aumentare la massa di moneta in circolazione, dato che i soldi che il regalante spende per l'emissione non sono affatto vincolati. Si è misurato che proprio durante le feste, in città come Milano e Roma, l'inflazione lievita di un 0,2-0,3% proprio a causa di questo sottovalutato fenomeno. 
La lotta contro la stagflazione non deve fermarsi: lasciatemi tuttavia rivolgere i miei migliori auguri di Santo Natale a tutti coloro i quali mi leggono. Purtroppo al giorno d'oggi sulla rete internet c'è anche chi dubita non solo dell'11 settembre o dello sbarco dell'uomo sulla Luna ma anche della nascita morte e resurrezione di Nostro Signore Gesù Cristo... vabbè: auguri!

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Sono con te, e silenziosamente appoggio ogni tua battaglia, buon natale liberale a tutti



sailor liberal

All kisseri ha detto...

buon natale nonostante l'estremo anonimato..
ma sei forse giorgio dalla sicilia?